venerdì 23 dicembre 2016

CREMA "NERO ARDENTE"

Ciao a tutti!
Oggi propongo una seconda versione della crema caco-zucca che avevo postato l'anno scorso.
Che dire? A me non stanca mai e continuo a provare varianti su varianti.
Secondo me rappresenta questa stagione.
L'ho chiamata "nero ardente" in onore di uno dei miei gusti di gelato preferito alla gelateria Ciacco di Parma; e ne ho preso spunto per avere una crema al cucchiaio con lo stesso sapore.
 


Ci occorre:
- polpa di zucca cotta al forno o al vapore (ottime le varietà chioggia o delica)
- cachi maturi per dolcificare e "diluire" la zucca
- cacao amaro
- buccia di arancia (non trattata)
- peperoncino
- un tappino di rum




Ora, taglio la zucca a pezzetti e la metto in una caraffa a bordi alti, aggiungo la polpa dei cachi (mi raccomendo ben maturi!), peperoncino, rum e buccia d'arancia. frullo.

Non ci sono vere e proprie dosi, dipende se la volete più o meno densa, più o meno piccante, più o meno alcolica. Fatto sta che a mio modestissimo parere è da provare.

giovedì 15 dicembre 2016

BUCCIA DI ZUCCA CROCCANTE


Ciao a tutti!

Oggi propongo un'idea croccanti e sfiziosa per utilizzare anche la buccia della zucca.

Io di solito utilizzo le varità delica oppure la chioggia, che hanno bucce abbastanza tenere e non coriacee, tranne sulle "bolle" e vicino al picciolo.. Piccole parti che elimino.



Una volta pulita e lessata la zucca divido la polpa dalla scorza esterna. Quest'ultima la taglio a piccoli tocchetti e aggiungo un filo d'olio un pizzico di sale e pepe e un pò (le dosi sono relative perchè dipende dai vostri gusti e da quanta zucca avete) di pangrattato e lievito alimentare (facoltativo). Mescolo il tutto in modo che le polveri aderiscano.

Scaldo una padella e faccio rosolare i tocchetti sino a che non saranno ben croccanti (cosa che non richiede più di cinque minuti). E' possibile fare tutto questo anche nel forno, magari in modalità grill.
Se utilizzate la polpa della zucca a crudo potete farlo ugualmente ma vi occorrerà qualche minuto in più.




Li trovo ottimi per arricchire un'insalata o una zuppa.

 Nel caso abbiate altre idee fatemi sapere ^-^

venerdì 2 dicembre 2016

BRIOCHES DA COLAZIONE

Ciao a tutti!

Scusate la lunga assenza, ma, ora ci sono ^-^

Oggi vi propongo una ricetta spettacolare, che ho trovato da un adorabile canale youtube: ILGOLOSOMANGIARSANO... Che vi invito caldamente a tenere sott'occhio!

Il risultato è una brioches morbidosa non troppo pesante che non si sbriciola come quelle ricche di margarine (che io sinceramente detesto e trovo indigeribili) ed è fantastica tiepida.
E' la mia colazione del sabato.. cappuccino, brioches e spremuta ^-^

Io ho solo fatto dei microscopisci accorgimenti alla ricetta originale...

Ingredienti (per 8 brioches grandi):

- 400gr di farina integrale (ottima la manitoba integrale anche solo in parte)
- 80 gr di zucchero di canna
- 80 gr di olio di girasole
- lievito (dipende da quale usate dietro la bustina sono riportate le dosi... di solito una bustina da 7 gr basta per 500gr.. basterà usarne un pò meno)
- 200gr circa di latte vegetale o acqua
- un pizzico di sale
- vaniglia in polvere o essenza naturale (opzionale)

Io mi avvalgo della mia valorosa macchina del pane che impasta per me, ma i più volenterosi potranno fare a mano e verrà una meraviglia. Riunisco gli ingredienti secchi (farina, zucchero, lievito e la vaniglia), unisco i liquidi (olio e latte) e per ultimo il pizzico di sale. 
Consiglio : il latte mettetelo poco alla volta, in quanto non tutte le farine assorbono allo stesso modo.Nel mio caso ne ho aggiunto leggermente meno delle dosi consigliate.

Raggiungeremo un bell'impasto consistente, tipo pane per intendersi. 
Lasciamo lievitare almeno due ore in un ambiente tiepido.

Ora prendiamo l'impasto e lo dividiamo in due parti uguali.
Stendiamo la prima parte con il mattarello a formare un cerchio dello spessore di circa un cm. Tagliamo in quattro parti e arrotoliamo ogni triangolo partendo dalla parte esterno verso la punta.
Se volete mettere un ripieno (marmellata, gocce di cioccolato o diavolerie spalmabili) questo è il momento di adagiarlo sul triangolo prima di arrotolare.


(Allego una foto trovata dal sito http://cucinateresa.blogspot.it/2016/05/cornetti-brioche.html  nella speranza di essere più chiara perchè mi sono dimenticata di farla io ... )


Fate la stessa cosa con la seconda metà, spennellate le creature con acqua tiepida e mettete a lievitare in forno con la luce accesa per altre due ore almeno.


Ora le troverete belle gonfie e spavalde, accendete il forno a 180°C e fatele cuocere 15-20 minuti, appena saranno colorate toglietele perchè è veramente facile andare troppo in la con la cottura.


A questo punto non devo dirlo certo io cosa fare ^-^ 


Buon appetito!